sviluppo personale

Adriana Guida


Ciao sono Adriana, vivo a Napoli, mi sento una libera ricercatrice di gioia, spiritualmente indipendente.

Sono insegnante e consulente di ThetaHealing®. Opero nel settore olistico da molti anni; sono diplomata in Shiatsu, Operatrice del Benessere e Reiki Master; pratico i Viaggi Sciamanici, ho partecipato a corsi per facilitatore in Biodecodificazione con Francisco Ivañez, seguito i corsi di formazione per consulenti di Metamedicina con  Claudia Rainville; mi interesso di simboli, sogni, Numerologia e Astrologia, che utilizzo, se necessario, nelle sessioni individuali olistiche.

 Credo che tutti abbiamo dei doni, un potere personale che ci connette alla Vita e tanti talenti da esprimere e sviluppare, per trovare il nostro centro e diventare sempre più grati e felici.  🙂

Sono ThetaHealer dal 2010 e la tecnica che utilizzo nelle sessioni individuali è prevalentemente il ThetaHealing, con questo metodo ho imparato ad andare velocemente in frequenza cerebrale Theta, per ricevere informazioni e intuizioni utili alla cura e alla guarigione olistica delle persone.

Oltre al ThetaHealing , se necessario, adopero altre tecniche come ad esempio la “Time Line”, il “Gioco della sedia vuota”, visualizzazioni, lavori d’immaginazione per riequilibrare e armonizzare l’energia Yin (femminile) con quella Yang (maschile), e il lavoro con il Bambino Interiore.  È possibile anche fare un viaggio guidato nel tempo, per andare a recuperare i talenti di un nostro antenato, oppure ritornare nell’Intervita (il Bardo), per parlare con i Saggi e chiedere informazioni o chiarimenti, sul progetto della nostra Anima, in questa incarnazione.

Una sessione individuale di ThetaHealing può richiedere una lettura intuitiva, l’eliminazione di credenze limitanti e varie riprogrammazioni potenzianti, scambio dei frammenti d’anima, trasmutazione di emozioni negative, risoluzione da obblighi e condizionamenti inutili, scioglimento da vincoli e giuramenti inconsci, guarigione di Amore Incondizionato e tanto altro, al fine di aumentare la libertà e la felicità della persona e renderla più leggera, fiduciosa, forte e creativa. 

Il lavoro di “scavo” è la tecnica del ThetaHealing, che fa emergere credenze e programmi negativi, al fine di poterli eliminare e sostituire con convinzioni e sensazioni potenzianti, con riferimento alla Legge d’Attrazione e gli obiettivi da raggiungere, siano essi di natura fisica, emozionale, mentale o spirituale.

Credo che sia molto importante lavorare su se stessi, per ampliare il proprio livello di coscienza e le proprie capacità terapeutiche.  Grazie al ThetaHealing ho guarito le mie ferite affettive più profonde e la mia vita è cambiata, oggi sono molto più felice di prima, perché ho capito che la Vita è la nostra Maestra e ci ama profondamente, tutto ciò che ci succede, nel bene e nel male, è quello che ci serve per sviluppare le nostre potenzialità ed esprimere al meglio noi stessi, per aprire il nostro cuore e contribuire così a co-creare, una vita e un mondo pieni di Amore.

imagesB3W1MLA7 (2)

Lo scopo delle sessioni individuali è quello di uscire dalle prigioni che noi stessi ci siamo costruiti, per aderire a modelli non nostri, che non supportano la nostra felicità, è importante eliminare gli schemi e le memorie vincolanti e bloccanti, uscire dal dramma e dal vittimismo, per imparare ad amare la nostra vita, noi stessi e il mondo, ritrovando salute, gioia di vivere, leggerezza, esprimendo ciò che siamo realmente, in piena sintonia con il mondo e l’Universo

Per informazioni su corsi e sessioni individuali scrivere ad: adrianagaruda@virgilio.it

oppure telefonare al 3316029470

Il ThetaHealing e le tecniche di guarigione olistica non sostituiscono le cure del medico  o dello psicologo, ma si occupano della condizione globale ed energetica della persona.

con Vianna Stibal

con Vianna Stibal

                                        

La terapia energetica.

Cosa è la terapia energetica? E’ l’arte di aiutare le persone a stare bene.

E’ un’arte, perché in questo campo, non basta avere la conoscenza teorica, ma è necessario sapersi prendere cura degli altri, quindi sapere ascoltare, rilassare, aiutare a lasciar andare via inutili pesi e sostenere le persone, per portarle a individuare la direzione da prendere, le risorse da utilizzare e i talenti da sviluppare, più adatti alle esigenze del momento.

Il consulente olistico o energetico, ama profondamente il suo lavoro, verso il quale ha una predisposizione naturale, essendo riuscito a guarire delle parti di se sofferenti, egli sa che è possibile conoscere e cambiare se stessi, per andare incontro a una nuova felicità e verso una sempre maggiore apertura alla vita.

La cura di noi stessi, ci aiuta a decifrare i messaggi che i pensieri, le emozioni, i sogni o il corpo, ci mandano, per apprendere le lezioni di vita che ci servono per diventare più leggeri e luminosi, per invitarci a cambiare atteggiamento e creare quelle condizioni fisiche, emotive e mentali che ci fanno stare bene.

Una malattia, la perdita di qualcuno, un periodo di confusione o di tristezza, paura e ansia, malessere in generale, indicano che ci stiamo allontanando da una nostra parte vitale, che invece vuole stare bene ed essere leggera e creativa. Il consulente olistico ci aiuta a riscoprire il nostro orientamento, a trovare in noi stessi una guida e un riferimento, ci sostiene quando vogliamo recuperare le nostre risorse interiori e riallinearci con le potenti energie della vita e dell’Universo, di cui siamo parte.

Questo processo, può essere più o meno facile, dipende da quanto siamo disposti a cambiare e a lasciare andare i nostri vecchi schemi, per poterci ri-orientare.

Le nostre resistenze al cambiamento, i tenaci attaccamenti, tendono a farci rimanere lì dove siamo, compiacendoci all’idea di essere delle povere vittime di qualche situazione. Il potere di guarigione è invece quella forza che ci spinge a superare questi blocchi per inoltrarci in un nuovo viaggio, alla scoperta della vita e della capacità di modificare la nostra visione e la nostra realtà, al fine di trovare risorse, talenti, virtù, per vivere più leggeri, gioiosi e centrati.

con Claudia Rainville

E’ importante prendersi la responsabilità di se stessi, sentirsi bene dipende sempre da noi, da quanta voglia abbiamo di trasformarci e lasciare andare via, inutili fardelli. Il consulente olistico, semplicemente ci aiuta e ci sostiene in questo processo.

 

 

Perché ci ammaliamo? Visione energetica della malattia.


navajo_ il mandala della guarigione

 

Semina un pensiero e nascerà un’azione. Semina un’azione e nascerà un’abitudine. Semina un’abitudine e nascerà un carattere. Semina un carattere e nascerà un destino.   Buddha

La malattia, è collegata a particolari stati emotivi, è l’espressione somatica di un conflitto interiore, di una disarmonia, di un disagio; é semplicemente un segnale che il corpo invia per renderci coscienti dell’esistenza di uno squilibrio energetico al nostro interno.

La malattia spesso ci costringe a cambiare abitudini, a guardarci dentro e a modificare i nostri comportamenti. Da un punto di vista spirituale rappresenta un segnale e un invito ad allineare la nostra personalità alle necessità evolutive della nostra anima.  Il dolore e il malessere sono la manifestazione di una disarmonia causata dai nostri pensieri, emozioni e sentimenti negativi, dalle nostre cattive abitudini e da convinzioni depotenzianti.

Spesso la rabbia, il risentimento e il rifiuto, intossicano la nostra mente e il nostro corpo, allontanandoci da un buono stato di salute, a volte vi sono predisposizioni genetiche o scelte dell’anima, di apprendere, attraverso la malattia.  Oggi, con il cambiamento vibrazionale, sul nostro pianeta, diventa più facile evolvere e comprendere, senza dover necessariamente passare attraverso il dolore. Possiamo semplicemente imparare a cambiare programma.

A volte il dolore e la sofferenza arrivano, per spingerci a lasciare andare degli attaccamenti.

Non sempre la sofferenza è necessaria per crescere, possiamo imparare a sviluppare al meglio la nostra vita, semplicemente osservando noi stessi, la realtà, gli altri, e anche (perché no?) possiamo imparare dalla Vita, attraverso la gioia e il divertimento, ma questo può accadere solo se trasmutiamo convinzioni depotenzianti, emozioni e sentimenti negativi.

In pratica il nostro benessere è legato al nostro lavoro di sviluppo personale e spirituale.      

 

Se evitiamo di giudicare, di sentirci vittime, di struggerci in nostalgie e rammarico, imparando ad accettare il presente e lasciare andare quello che non ci serve più, senza attaccamenti, possiamo apprendere da ogni evento, senza necessariamente passare molto tempo nel dolore e nel malessere.

La vita è una generosa maestra e ci mostra sempre, cosa possiamo imparare, o cosa cambiare, per migliorare noi stessi, la nostra vita e il mondo intorno a noi.

Ciò che pensiamo e che attraversa la nostra mente, sia conscia che inconscia, pone le basi per manifestarsi nella realtà. Siamo quindi co-creatori della nostra vita, possiamo modificare la nostra esistenza, semplicemente cambiando punto di vista, abbandonando vecchi schemi.  

Tutto ciò che accade nella nostra vita, ci appartiene, fa parte del nostro “campo energetico”, se evitiamo di trattenere emozioni e sentimenti, come la paura, la rabbia, il dolore, il risentimento o il senso di colpa, che occupano tanto spazio al nostro interno, possiamo ristabilire la nostra salute e il nostro benessere e utilizzare quel luogo al nostro interno, liberato dai sentimenti di disagio, per sviluppare le nostre qualità e i nostri talenti.

La malattia a volte arriva per risvegliarci, talvolta può diventare una vera e propria “Iniziazione”, ci spinge a prenderci cura di noi, a riguardarci, a riposarci, a volte a dover stare fermi, mentre magari vorremmo fare tante cose.  Nell’accettare quel “dover stare fermi”, entriamo in contatto con noi stessi, per conoscerci meglio, per osservarci, per amarci così come siamo, con i nostri limiti e le nostre debolezze, ma anche con i nostri potenziali e nostri veri desideri.

I sintomi del corpo sono dei veri e propri messaggi utili per noi, che ci aiutano a migliorare la nostra vita, sono la manifestazione corporea di disagi interiori che vogliono essere liberati e guariti. Spesso la malattia ci fa stare fermi o ci rallenta, per indicarci una nuova direzione da prendere, o per farci cogliere alcuni aspetti della nostra vita che evitiamo di vedere, perché non ci piacciono.  Non è raro che quando una persona guarisce da una malattia, si senta più in contatto con se stessa e abbandoni vecchie abitudini, dia meno peso alle opinioni altrui e abbia più voglia di rinnovarsi e imparare cose nuove. Paradossalmente la malattia, se ben compresa, arriva per guarirci. 




Con il ThetaHealing e il lavoro di “scavo”, s’individuano per poi eliminarle o trasformarle, le convinzioni e le emozioni che ci causano malessere, sostituendole con programmi positivi che supportano il nostro benessere.  Il ThetaHealing non sostituisce le cure del medico, ma si occupa della condizione globale ed energetica della persona.

Messaggi dal cuore

Eventi

  • Non ci sono eventi